Le opere d'arte

Il patrimonio dei Musei Civici Fiorentini è costituito da circa 60.000 beni di interesse storico e artistico, suddivisi in raccolte e conservati presso le sedi del sistema museale o nei depositi. La formazione delle raccolte, di natura eterogenea, è il risultato di un processo di acquisizioni assommatesi nel tempo a partire dal tardo Ottocento e tutt'oggi in corso.

Al patrimonio artistico già presente negli immobili monumentali di proprietà del Comune di Firenze, primo fra tutti Palazzo Vecchio, sono venute ad aggiungersi progressivamente altre raccolte pervenute in lascito o donazione oppure acquisite nell'ambito di sistematiche campagne finalizzate alla creazione di nuove realtà museali.

Fra i nuclei di più antica formazione si devono menzionare quelli raccolti nell'ambito del progetto di un museo che testimoniasse la storia e l'aspetto urbano di Firenze attraverso i secoli, elaborato su impulso delle dibattute operazioni di sventramento del vecchio centro intraprese nel tardo Ottocento. Sono riconducibili a questo progetto, mai interamente realizzato, le raccolte Museo di Firenze Antica e Museo Storico Topografico "Firenze com'era". Le innumerevoli donazioni e acquisizioni di opere d'arte e cimeli legati alle vicende risorgimentali hanno invece originato la raccolta Museo del Risorgimento.

leggi tutto

 

Alla finalità di dare vita a nuove entità museali rispondevano anche le raccolte Galleria d'Arte Moderna e le Collezioni d'arte del Novecento, in primis la Raccolta per il Museo Internazionale d'Arte Contemporanea. Queste ultime erano destinate a formare un museo a titolo di risarcimento simbolico per i danni subiti dal patrimonio artistico fiorentino nell'alluvione del 1966; al progetto, fortemente voluto da Carlo Ludovico Ragghianti, aderirono molti privati donando pregevoli opere, come quelle della Raccolta Alberto Della Ragione. Le collezioni d'arte sono oggi confluite nel Museo Novecento.

Non meno importanti risultano le raccolte acquisite grazie ai lasciti e alle donazioni di collezionisti, artisti, personalità del mondo culturale e istituzioni cittadine, confluite nei Musei e in parte in deposito presso altri Enti. Si segnalano, in particolare, il legato dell'artista Rinaldo Carnielo, il lascito di Charles Loeser esposta nel Museo di Palazzo Vecchio, la donazione di Salvatore Romano ospitata nel Cenacolo di Santo Spirito e il legato del collezionista e antiquario Stefano Bardini, il cui Palazzo, con le opere d'arte esposte, oggi costituisce l’omonimo museo.

nascondi

le collezioni

seleziona una collezione dall'elenco

il progetto

Questo sito nasce per rendere accessibili al pubblico le raccolte dei Musei Civici Fiorentini e viene progressivamente implementato con la pubblicazione di nuovi dati. La catalogazione dei beni storico-artistici, fotografici e archivistici di proprietà comunale è ancora in corso. Una prima parte dei materiali è attualmente consultabile in rete e stiamo lavorando con l’obiettivo di rendere fruibili tutti i contenuti digitali relativi alle collezioni civiche.
Rete Civica del Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484
comunefirenze@comune.fi.it - PEC (Posta Elettronica Certificata) - Accessibilità

museicivicifiorentini.comune.fi.it

crediti