Fototeca

Il primo nucleo della Fototeca si forma agli inizi del Novecento per raccogliere, ordinare e conservare la documentazione fotografica prodotta dagli uffici preposti alla gestione e conservazione del patrimonio degli immobili monumentali dell'Ente. L'archivio fotografico era infatti funzionale alla necessità di documentare gli interventi compiuti dall'Ufficio Belle Arti e Antichità del Comune di Firenze, istituito nel 1907. Nel corso del XX secolo vi sono pertanto progressivamente confluite le campagne fotografiche relative alle attività di manutenzione e restauro effettuate dall'Ufficio, denominato dal secondo dopoguerra Repartizione III Belle Arti. Alla metà degli anni Ottanta del Novecento è stato istituito un autonomo Servizio Musei Comunali, al quale è stata demandata la gestione del catalogo del patrimonio artistico comunale e della Fototeca. Ai materiali strettamente funzionali all'attività degli uffici preposti alla conservazione del patrimonio si sono, così, venuti ad affiancare alcuni pregevoli fondi storici, pervenuti per via di donazione o per campagne di acquisizione.

leggi tutto

La fototeca raccoglie oggi vari fondi di fototipi, costituiti da negativi su lastra e su pellicola e positivi su carta, in trasparenza e in formato digitale. Tra i più interessanti che essa conserva si segnalano la Raccolta Baccani, la Raccolta Belle Arti e la Raccolta Storica Bardini. Donata al Comune di Firenze nel 1898 dal fotografo Giuseppe Baccani e in seguito ampliata per via di ulteriori acquisizioni, la Raccolta omonima comprende 300 lastre e 4 album che ritraggono l'aspetto della città durante gli sventramenti del vecchio centro iniziati nel tardo Ottocento. La Raccolta Belle Arti documenta gli interventi compiuti dagli uffici comunali nel corso del Novecento sugli immobili monumentali di proprietà dell'Ente. La Raccolta Storica Bardini, recuperata nel 1993 e ancora in corso di riordino, consta di circa settemila lastre provenienti dall'archivio privato dell'antiquario e collezionista Stefano Bardini.

A partire dagli anni Ottanta del Novecento vengono regolarmente eseguite campagne fotografiche per l’incremento della Fototeca e per la documentazione delle opere d’arte del patrimonio museale civico. I fondi fotografici, la cui consistenza complessiva è stimata nell’ordine di 112.000 beni, sono attualmente in corso di catalogazione.

nascondi

Ubicazione

Via Sant’Egidio, 21 - piano primo

50122 – Firenze

Modalità di accesso

L’accesso alla fototeca è consentito il martedì e il giovedì dalle ore 15:00 alle ore 17:00 previo appuntamento, inoltrando richiesta al Servizio Musei Comunali: claudia.bardelloni@comune.fi.it  -fax  055 262 5984.

È necessario specificare dettagliatamente nella richiesta l’oggetto della ricerca, per consentire agli operatori della Fototeca di individuare i materiali da mettere a disposizione per la consultazione.

Regolamento per la consultazione dei materiali della Fototeca  

Referenti

Responsabile dell’Ufficio Catalogo e della Fototeca: Silvia Colucci, silvia.colucci@comune.fi.it

vai a: Autorizzazioni Foto e Filmati

le collezioni

seleziona una collezione dall'elenco

il progetto

Questo sito nasce per rendere accessibili al pubblico le raccolte dei Musei Civici Fiorentini e viene progressivamente implementato con la pubblicazione di nuovi dati. La catalogazione dei beni storico-artistici, fotografici e archivistici di proprietà comunale è ancora in corso. Una prima parte dei materiali è attualmente consultabile in rete e stiamo lavorando con l’obiettivo di rendere fruibili tutti i contenuti digitali relativi alle collezioni civiche.
Rete Civica del Comune di Firenze - Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria 50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484
comunefirenze@comune.fi.it - PEC (Posta Elettronica Certificata) - Accessibilità

museicivicifiorentini.comune.fi.it

crediti